Come far squirtare una ragazza

come far squirtare una ragazza

Come far squirtare una ragazza. Il segreto del punto G.

La parola inglese “squirt” (schizzo) viene usata per definire quel getto di liquido che viene spruzzato dalla vagina durante momenti di orgasmo intenso. La fuoriuscita di tale liquido si manifesta tramite adeguata stimolazione di una zona all’interno delle pareti vaginali: il famoso punto G.

Punto G – Che cosa è, esattamente

punto g femminile dove si trova

Anche se non hai sperimentato personalmente il suo potere, hai sicuramente sentito parlare del punto G: una zona erogena situata all’interno della vagina che può produrre sensazioni piuttosto intense. Di contro, può anche produrre un’intensa frustrazione in quanto, per molte donne, è davvero una cosa sfuggente. E sebbene l’intera nozione di “punto G” non sia per nulla nuova, medici e studiosi erano in principio scettici sul fatto che esistesse realmente.

In un primo momento, gli esperti non erano sicuri se si trattasse di una ghiandola distinta o semplicemente la raccolta di terminazioni nervose che si estendevano dalla parte inferiore del clitoride. Tuttavia, di una cosa i ricercatori sono ora certi: il punto G ha una sua identità, analoga ad un organo del corpo maschile. È conosciuto come la “prostata femminile” perché il suo tessuto circonda un’area che produce sostanze chimiche simili a quelle secrete dalla prostata maschile, che crea liquidi per nutrire lo sperma.

Infatti, c’è un’altra somiglianza tra la prostata maschile e il punto G. Quando il punto G viene stimolato in un certo modo, moltissime donne sperimentano un’umidità diversa da quella derivata da altri tipi di stimolazione sessuale. In alcuni casi, durante l’orgasmo, si verifica lo “spruzzo” di un liquido chiaro e inodore (lo squirt – come viene chiamato in inglese).

Esistono dei disaccordi circa la dimensione del punto G: può variare da un quarto di pollice a un paio di centimetri e si trova lungo la parete superiore della vagina; a circa un pollice o due oltre l’apertura vaginale. Sotto di esso vi è un tessuto molto sensibile che, quando toccato nel modo giusto, innesca i sentimenti della “felicità sessuale”. Le sensazioni scaturite dal punto G sono state descritte da alcune donne come più intense di quelle che si sentono attraverso la stimolazione clitoridea – una sensazione più calda e avvolgente che riverbera profondamente attraverso tutto il corpo.

Grazie a questa nuova ricerca, sappiamo ora che ogni donna è in grado di sperimentare un piacere sessuale molto più concentrato, fino a sfociare nel famoso “squirt”. Ma veniamo ora alle tecniche più consigliate per far squirtare una ragazza.

Come far squirtare una vagina

Vuoi sapere come far spruzzare una vagina così forte da contorcere il corpo della donna sotto gli intensi orgasmi? Portare una vagina all’apice del piacere è il sogno di ogni uomo (e donna), ma come fare? Se poi pensiamo che pure medici e studiosi hanno impiegato anni per capire come funziona il punto G (ancora esistono voci discordanti), allora cosa dovrebbe fare il “maschio comune” per far squirtare la sua ragazza? E come dovrebbe toccarsi la donna che vuole procurarsi un attimo di intimo piacere da sola? Abbiamo identificato delle tecniche di contatto, o meglio dei movimenti, che favoriscono l’eiaculazione femminile.

Stimolazione Manuale

come far squirtare una ragazza

La prima la prima tecnica è detta “dello sfregamento”. Per fare questo, inserisci medio e anulare nell’apertura vaginale e localizza il punto G, nella parete frontale della vagina. A questo punto, inizia a muovere le dita avanti e indietro, come quando fai il segno “vieni qui” a qualcuno. Non essere troppo gentile nel movimento, devi avere fermezza e decisione.

Inizia con spostamenti corti ma aumenta velocità ed estensione del movimento dopo qualche minuto, in modo da far crescere lentamente l’eccitazione. È a questo punto che la magia inizia a manifestarsi. Dopo che hai stimolato il punto G per 10/15 minuti dovresti sentirlo rigonfiarsi dentro la vagina mentre il corpo della donna è pronto per esplodere di piacere. È arrivato il momento.

Sempre mantenendo medio e anulare a contatto con il punto G, appoggia il palmo della mano sulla parte esterna della vagina in modo da essere in contatto con il clitoride e stimolare anch’esso. Inizia sempre con movimenti lenti ma decisi e aumenta gradualmente velocità e pressione. Quando hai raggiunto una discreta velocità, inizia a muovere anche il palmo della mano sfregandolo sul clitoride, moltiplicando così il piacere sessuale.

A questo punto l’eiaculazione femminile è alle porte: aumenta ancora un poco la velocità della stimolazione finché il piacere estremo farà squirtare la donna, inzuppando le lenzuola di un caldo liquido trasparente. Il liquido di eiaculazione femminile è secreto dalla ghiandola di Skene e ha un sapore dolce a causa del suo alto contenuto di glucosio. Nulla a che vedere con il credo di alcune persone che lo confondono con l’urina.

 

Stimolazione durante il sesso

Stimolazione durante il sesso

Ovviamente è possibilie squirtare anche durante il sesso, premesso che la penetrazione sia fatta con quello scopo. Per far sì che l’orgasmo femminile più estremo si verifichi, il pene deve entrare nella vagina e andare a stimolare il punto G con il glande. Contrariamente al pensiero comune non serve affondare l’oragno maschile lungo tutta la profodità vaginale, è consigliato invece di entrare solo pochi centimetri e “stantuffare” il punto G con un angolo simile a quello visto in queste immagini.

Quali sono quindi le posizioni migliori a letto per far squirtare una ragazza? Ovviamente la risposta è: tutte quello che favoriscono questo angolo di penetrazione.

 

posizioni sessuali per far squirtare una ragazza

Cinque cose da sapere sull’orgasmo del punto G

1) Ogni donna può raggiungerlo.
2) Può causare lo squirting.
3) È un orgasmo che richiede fiducia e apertura emotiva.
4) Può essere multiplo. Per certe donne anche 10, 15 di fila non sono un mito.
5) Sono esperienze estatiche e profonde.

Atri modi per squirtare?

Ovviamente esistono anche dei giocattoli che favoriscono il verificarsi dello squirting, ossia l’eiaculazione femminile. Siamo confidenti che le tecniche sopra citate fanno il loro dovere e, dove ben applicate, fanno contorcere la donna in un oceano di piacere estatico. Tuttavia, è consigliato anche provare qualche oggetto progettato e costruito proprio allo scopo di far squirtare ogni vagina…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *